Fatemi un prestito

La politica economica non è il mio forte, e io ho capito questo. Un vicino vi ha chiesto 1000€ in prestito dicendo che ve li avrebbe ridati il 1 gennaio. Il 1 gennaio i soldi il vostro vicino non ce li aveva allora è andato da quello del piano di sotto e gli ha chiesto se poteva prestargli 1100€ che li avrebbe restituiti il 1 febbraio. Ma il 1 febbraio i soldi lui non li aveva, così è andato da quello del piano di sopra e ne ha chiesti 1200€. Quello del piano di sopra, preavvertito dal vicino e da quello del piano di sotto ha detto “io tei di, ma siccome non sono tanto sicuro che poi tu me li restituisca, visto che so che spendi più di quello che puoi, te li do solo se cambi la macchina e prendi un’utilitaria, togli l’iPhone al tuo figliolo e gli dai un WindowsPhone da 80€, disdici l’abbonamento a Sky e smetti di andare in palestra. Allora Lui qualche giorno dopo la scadenza ha detto a voi, a quello del piano di sotto e a quello del piano di sopra “ho fatto una riunione di famiglia e abbiamo deciso che non ve li ridiamo”. I 3 del condominio martedì si riuniscono (non prima perché voi dovete andare in palestra, uno a comprare l’iPhone 7tris al figlio, e l’altro a vedere un film hard su Prima Fila) e poi deciderete come riempirlo di mazzate.
Com’è che non riesco a simpatizzare per nessuno dei cinque, compreso voi e me?

Annunci