Io mi presento

Mettiamo che un governo fallisca clamorosamente il suo mandato. Non mi riferisco sono al governo nazionale ma anche ai governi locali regionale, provinciale e comunale e quelli per esempio degli ordini professionali nei quali un ruolo ce l’ho anch’io. Quando quel governo fallisce fallisce anche la maggioranza che lo sostiene. Sono responsabili personalmente tutti coloro che in quel governo avevano un incarico e tutti quei membri dell’assemblea elettiva che quel governo hanno sostenuto, a meno che pubblicamente abbiano manifestato il loro dissenso sulle scelte fatte.
Ecco, alle prossime elezioni se davvero queste persone dicono di essere rappresentanti della gente, queste persone non dovrebbero ripresentare la propria candidatura, indipendentemente dal seguito che hanno tra coloro che vogliono rappresentare.
So già cosa diranno. Lasciamo decidere agli elettori. Bene, se non siete capaci di fare una valutazione introspettiva onesta io di voi non mi fido e non voterò né voi né il partito o il gruppo che si permettesse di ripresentarvi.