Più o meno in attesa

Mentre non c’è dubbio sul salto di qualità al ministero dell’istruzione o a quello degli esteri vorrei sapere quali siano le capacità specifiche di Nunzia De Girolamo all’agricoltura (servirà ricordare che avevamo votato per abolirlo quel ministero) che muove una bella fetta del bilancio dello Stato e quelle di Beatrice Lorenzin alla salute che ne muove anche di più. E vorrei anche sapere cosa sa dei problemi legati all’ambiente Andrea Orlando, per esempio entro un mese devi dirci cosa vorrà fare del SISTRI.

Questione di nomi

Potrà anche essere una questione di nomi il giudizio da dare all’operazione che sta facendo Enrico Letta, ma ancora non sappiamo neppure la sostanza.
Mentre scrivo Letta giovane è ancora a colloquio con Letta vecchio e Berlusconi e nello stesso tempo in tanti parlano di espulsioni, futuro del PD. Di questi non ce n’è uno che oggi abbia un ruolo da dirigente, visto che più o meno tutti si sono dimessi. Né mi pare che ci sia stata una riunione di un qualche gruppo plurirappresentativo per dire all’incaricato in quale direzione andare.
Qualcuno si ricorda ancora le palle che i dirigenti al tempo delle primarie, che oggi ancora “ragionano” come se fossero i proprietari del PD, ci hanno fatto rispetto alla registrazione dei votanti, alla firma dell’impegno per Italia Bene Comune, a non cercare di farci contaminare dagli altri? In quegli impegni cosa c’era scritto? Mi pare di ricordare “Mai con la destra”. Allora chi tradisce chi? Pensate davvero che il governo delle larghe intese sia per il bene dell’Italia? Per risolvere i problemi delle imprese, degli esodati, dei giovani, delle donne? Ma i problemi di imprese, esodati, giovani e donne non sono stati forse causati da quegli stessi che irresponsabilmente hanno prima negato la crisi e poi fatto niente per tirarci fuori? Sono forse stati oggi folgorati sulla via di Damasco ed hanno la ricetta per risolvere i problemi?
Allora non è vero che non ci sono alternative. L’alternativa c’è: non essere ancora una volta complici di chi vuol fare solo e soltanto i suoi interessi privati, ribellarci al fatto di essere e non solo apparire PDmenoL.